LB01, gli ultimi sospiri…

Ed ecco qui il poveretto!

La foto non lascia dubbi, è proprio andato ma… cosa gli è successo?
Ce lo facciamo raccontare dalla stessa redazione di evanTV:
 
Il pc defunto
LB01: non è uno strano
screensaver… è proprio il monitor!

“Questa macchina è stata operativa per 3 anni, ma non come un normale computer. I normali computer-casalinghi si accendono al pomeriggio, quando i ragazzi tornano da scuola, oppure la sera quando si rientra a casa da lavoro. I normali computer-da-lavoro se la cavano un po’ peggio perchè in genere si accendono al mattino e per 8-9 ore ci danno dentro!

LB01, questo il nome del pc che ci ha lasciati, ha avuto una vita molto più dura e travagliata. Appena uscito dal suo imballaggio gli è stato detto che sarebbe stato un portatile per piccoli lavori in trasferta ma lui non ha capito niente: era americano, acquistato in Tennessee, l’italiano non lo capiva e, più di tutto non capiva perchè ci si ostinava a cercare sulla sua tastiera le vocali accentate. Non le aveva. Non sapeva che farsene!
E comunque la destinazione d’uso prevista cambiò non appena partì la fase embrionale del progetto evanTV. Dall’oggi al domani si ritrovò pompato in tutte le sue componenti, la memoria raddoppiata, nuove licenze per software che lo mettevano a dura prova… insomma, una macchina dignitosa e di tutto rispetto!
E secondo me era pure fiero di essere LB01, il computer destinato al rendering dei progetti di durata non superiore ai 30-40 minuti.
Dopo pochi mesi però la mole di lavoro in evanTV crebbe oltre il previsto e, un po’ come accade in certe aziende dove vieni assunto per un lavoro e poi finisci per farne molti di più, LB01 si ritrovò a fare gli straordinari!
 
Per tutto il 2008 LB01 ha lavorato quasi ininterrottamente, facendo rendering di giorno e upload sul server di notte. Il rendering è un lavoro serio, mica una roba da pentium4! L’upload forse lo è un po’ meno perchè, tutto sommato, si tratta solo di copiare dati da un computer ad un altro: però è un lavoro lento (grazie all’imbarazzante banda in upload dei nostri provider) e lungo a causa del peso non indifferente dei video da caricare. E fino ad oggi LB01 non si è mai tirato indietro, senza guardare in faccia al prestigio del lavoro che gli si chiedeva di svolgere. Da bravo e valido computer ha montato quello che c’era da montare, ha elaborato i video che erano da elaborare e… per quanto fosse un lavoro da mezza calzetta, non ha fatto una piega quando gli è stato chiesto di stare sveglio anche di notte per dei banali upload.
Passava talmente tante ore acceso che il connettore di alimentazione, inevitabilmente vicino alle parti più soggette al calore, si fondeva mediamente una volta al mese, per non parlare dell’alimentatore stesso…
Facciamo fatica a quantificare le ore di vita che LB01 ha dedicato a evanTV. Non le abbiamo calcolate ma sappiamo che, finchè ha avuto energia nei circuiti ha fatto in pieno il suo lavoro fino a…
Fino a qualche giorno fa quando, senza alcun preavviso, il monitor è letteralmente esploso e il suo cervello ha iniziato a zoppicare vistosamente…
Inutile far finta di niente, LB01 ci stà lasciando… proviamo ad accenderlo ancora, gli diciamo che serve per il pubblico di evanTV … e, con un ultimo sforzo, eccolo in posa per la sua ultima foto, nel disperato tentativo di mostrare che, anche in fin di vita, una piccola luce continua a brillare su quel che resta del suo monitor…”
LB01 era solo uno strumento che ha svolto al meglio il suo lavoro permettendo i risultati che ognuno può vedere sul sito e decidere se apprezzarli o meno.
A quanti hanno apprezzato i lavori prodotti ci rivolgiamo adesso chiedendo una mano affinchè ci possa essere presto un LB02 con il quale riprendere le video produzioni.

Link per le donazioni via Paypal

6 Comments

  1. Devo ammetterlo.. un racconto semplice e sincero come questo è riuscito a umanizzare il rapporto con uno strumento tecnologico “LB01″(si sente che Asimov non è passato invano 🙂 il risultato finale è sorprendentemente..toccante..

    Che si trattasse di uno strumento di lavoro prezioso lo avevo intuito, per me la notizia nuda e cruda era “si è rotto uno dei computer fondamentali per il lavoro di EvanTV”, ma leggendo questa lettera/racconto vedo molto di più…vedo l’amore, la passione e la dedizione con la quale dei cari amici stanno vivendo questa esperienza PIONERISTICA..una web Tv cristiana fatta “in casa” ma con elevati standard qualitativi..

    mi piace pensare che saremo in tanti non solo a dirvi “BRAVI, BEN FATTO”..ma a contribuire fattivamente perché il testimone lasciato dall’eroico LB01 venga raccolto da un LB02…e voi possiate sentire che non è inutile (..anzi!!) il lavoro che state svolgendo.

    Questa situazione (che usando un linguaggio biblico definirei “una prova” ) sollecita da un lato la vostra fiducia nella Provvidenza divina, dall’altro ci mette in relazione con la NOSTRA (di noi altri che godiamo del vostro servizio) capacità di ubbidire quando il Signore ci chiede “ok, figlio mio..hai pregato abbastanza, ora alzati e fai un versamento per EvanTv..per cosa credi ti abbia benedetto ECONOMICAMENTE?” 🙂

    voglio credere che in questa prova, TUTTI saremo benedetti.

    Un abbraccio fraterno.
    Davide

  2. Onore al merito! Rimarrà nei nostri cuori! R.I.P. 😉

  3. GIOSUE' /

    RAGAZZI!!!!!!!!!
    MI SPIACE DAVVERO MOLTO, D’ALTRONDE CON QUEI RITMI E’ ANCHE NORMALE.GRANDE SINTOMO CHE FA CAPIRE A TUTTI IL VOSTRO IMPEGNO E DURO LAVORO CHE NON SI VEDE DA FUORI.
    VI INCORAGGIO A MANTENERE DURO, IN QUESTE SITUAZIONI CI SI SENTE UN PO’ SOLI, INVECE VOGLIO INCORAGGIARVI UN GRANDE ABBRACCIO CON AFFETTO
    GIOSUE’

  4. Beh…tutta la mia comprensione… anche il mio laptop mi ha lasciato, dopo anni di onorato servizio…

    Roby

  5. ivonne /

    DIO BENEDICA EL LABORO PREGUERO PER VOY APENA POSA MI COMPROMETO DE SOSTENERLO ECONOMICAMENTE UN ABRACIO IVONNE FOLINO

  6. Cara Ivonne, grazie per per il tuo desiderio di aiutarci.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *