Ateibus!


Alcune settimane fa siamo usciti con un video sugli ateibus, i bus con slogan atei che stanno facendo il giro del mondo.
Ecco un servizio con delle riflessioni a riguardo.

Buona visione

6 Comments

  1. Vi stimo moltissimo. Mi auguro che la ripresa dei lavori sia imminente, perché la vostra presenza è importante sul web… e lo dico io che non appartengo alla vostra confessione.
    Buon proseguimento.

  2. Valerio /

    Penso che questo servizio sia da intendersi come è stato fatto in Inghilterra dai metodisti, come una trovata umoristica proprio perchè propone frasi contradditorie in termini.
    Perchè menarsela tanto?

  3. Valerio /

    Seppur OT, sarebbe carino spiegare come mai, secondo il pensiero cristiano, l’utilizzo di cellule staminali prelevate dagli embrioni sia così mal visto, ugualmente carino sarebbe spiegare gli interessi della chiesa e del Banco Ambrosiano sulla politica del nostro paese, o ancora perchè la Chiesa cattolica vuole l’abolizione della legge sull’aborto e non vuole quella sull’eutanasia dimenticando che lo stato Italiano è laico.
    Penso che nel 2009, menarsela ancora sul creazionismo e sull’esistenza di Dio sia una perdita di tempo, quando per fortuna c’è una Chiesa cattolica che va in missione nei paesi di terzo mondo e porta davvero avanti il messaggio di Cristo.

  4. simone /

    bravi ragazzi un video leggero che racconta di pesanti verità…..

  5. Angelo /

    La brutta notizia è che gli atei esistono

    Quella bella è che senza Dio noi non esisteremmo proprio, non ci sarebbe mai stata la vita.
    🙂

  6. Salvatore (evangelista) /

    Ho postato un mio commento, sullo stesso argomento, nel sito http://www.scegligesu.com (di Bari), e come credente non mi stupisco per questo tipo di slogan in quanto siamo entrati nella fase centrale dell’apostasia degli ultimi tempi di cui parla Giovanni nel libro dell’Apocalisse.

    La recente storia del NO ai crocifissi nelle scuole (anche se le croci non salvano), l’ateismo preponderante cui la tivù e la stampa danno ampio spazio nei loro rotocalchi (vedi atei e filosofi ospiti di rubriche popolari), il boom delle discipline esoteriche e l’escalation dell’astrologia confermano l’incredulità della nostra società, sempreppiù rivolta verso sè stessa e verso i piaceri della vita (2^ Timoteo 3). Onestamente, come ho scritto nel forum, se da un lato non mi meraviglio del silenzio della Curia di Genova e della locale amministrazione comunale per gli slogan affissi sui bus urbani, dato che la ditta dei trasporti riceve la concessione comunale da una giunta che, immagino, è composta da pii cattolici tutti battezzati e cresimati (.), dall’altro mi stupisco per le poche iniziative delle comiità cristiane di Genova: se fossi un Pastore genovese, avrei già organizzato tende pubbliche e/o convegni per rispondere a queste provocazioni.

    Pertanto, poichè ci sarebbe tanto da dire, resto del parere che la divisione fra le chiese cristiane sul nostro territorio, frammentate da denominazioni, dottrine, “vane contese” (come dice Paolo), fa il gioco del nemico, ragion per cui come cristiani dovremmo far sentire la voce del vangelo piuttosto che accettare passivamente (anche se ci sono credenti impegnati a 360 gradi) questo fenomeno socio-culturale che, in pratica, è un chiaro segno dello scetticismo presente nel nostro paese.

    P.S.
    Invito i fratelli a seguire le fasi del prossimo G-20 a Londra, perchè il Nuovo Ordine Mondiale di Apocalisse 13,1 nascerà dagli accordi dei “potenti” della terra…..!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *